Rimanere in forma durante la quarantena

Come rimanere in forma in quarantena, ovvero stando chiusi in casa. Ho pensato molto a questo post, mi sembrava banale. Ma forse mettere insieme alcune idee semplici da attuare, può aiutare. Parola d'ordine: PIANIFICARE. Piaccia o no, la pianificazione è un grande alleato in momenti in cui bisogna trovare un po' di rigore.

Il più grande problema è che abbiamo a disposizione H24 cibo no limits, siamo stressati e frustrati...KA BUM!!

Per contro, abbiamo più tempo per cucinare, cosa che dobbiamo fare perchè i ristoranti sono chiusi. Questo è un vero e proprio tesoro da sfruttare per portare in tavola qualcosa di leggero ma gustoso e soddisfacente.

Si, gustoso. Il ragionamento è: se stringo troppo a pranzo, la fame del pomeriggio giustifica lo spizzico da noia. Quindi il rischio di ruminare tutto il pomeriggio nascondendosi dietro un "ma io ho fame" è molto alto. E l'ago della bilancia avanza.

Quindi:

- Verdure in ogni salsa e forma, le fibre saziano (bevici acqua in quantità oppure rischi di non vedere il gabinetto per un po'). Puoi iniziare la cena con le crudités, gli amici francesi hanno ottime abitudini. E intanto mangi di meno al pasto perchè ti sazi prima.

- Non togliere i carboidrati ma scegline uno alla volta, in quantità soddisfacenti ma non eccessive (qui è difficile dare grammi, ognuno ha il suo fabbisogno). O pasta, o pane o patate o crackers ecc...sostituisci quando puoi due o 3 cucchiai di pasta con legumi o verdure per togliere qualche caloria e rimanere sazi.

- OK a polpette, torte salate (chiedimi la ricetta di una pasta semplice e veloce ma sana), piatti unici e compositi, puoi rivedere gli ingredienti in modo divertente (ma sano) per non annoiarti e non cedere al junk food. Come condimenti, ok sugo, verdure, via libera alle spezie. E' il momento di sperimentare!

- come snack, usa frutta fresca e/o frutta a guscio. Occhio a non esagerare: 2 frutti e 20-30 gr di frutta a guscio al giorno, anche divisi nell'arco della giornata. Già due snack con 30 gr di frutta secca sono 60 gr in totale, una quantità considerevole. In alternativa yogurt, pane e un cucchiaino di olio..l'importante è che sia un piccolo pasto ben organizzato

- dosa i condimenti, quelli ti fregano: 2 cucchiai di olio per condire e cucinare a pranzo e 2 a cena sono una dose standard. Riduci di uno o due cucchiaini al giorno se devi dimagrire, aggiungi se devi ingrassare.

- Dolci? Al solito, con moderazione. Nel senso che può essere quello che fa di domenica una vera domenica, è bello per chi ha bambini coinvolgerli e quindi far passare il tempo anche a loro…quindi ben venga un dolcetto, ma lasciamolo alla merenda della domenica, o al più alla colazione del lunedi.

- Pianificare l'attività fisica. Non passare mai un giorno senza fare qualcosa: mestieri, portare fuori il cane (quando serve eh, non stressate la bestiola), le scale del pianerottolo, evitando il vicino. Aggiungere degli esercizi di tonificazione con manubri, pesetti, a corpo libero, coinvolgendo più distretti corporei possibili: braccia, gambe, addome. Si tratta di moderare le entrate, ma anche di non perdere le uscite. E mantenere una certa massa magra. Oppure è il momento buono per iniziare a tonificarla.

Photo by Polina Tankilevitch from Pexels